Prevenzione della progressione miopica

Quali sono gli aspetti della progressione miopica?  

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) riconosce che l’alta miopia, oltre – 8 diottrie, può essere causa di cecità. Da – 5 a 6 diottrie, la miopia comporta rischi di patologie oculari. In alcune parti del mondo, come Taiwan, Singapore e Hong Kong, la progressione miopica ha delle proporzioni drammatiche. A Taiwan il 75% della popolazione sarebbe interessata oggi, mentre era solo il 25% qualche decennio fa. In Asia, parliamo di “epidemia”. L’aumento del numero di miopi nel mondo è tale che il controllo dello sviluppo della miopia è passato nell’interesse della salute pubblica.

Pertanto, sia i fattori genetici che ambientali svolgono un ruolo importante nell’evoluzione del difetto di visione. Sembra che il fattore ambientale predominante sia l’uso eccessivo della visione da vicino sotto l’illuminazione artificiale e quindi la mancanza di luce naturale.

Non è raro incontrare bambini miopi molto giovani che passano da -1 a -2 diottrie in un anno. Questo può sembrare banale, ma se non viene fatto nulla, si troveranno rapidamente a – 6 o – 8. Oggi ci sono miopia ben consolidata nei bambini di 8 o 9 anni, rispetto a 12 o 13 anni fa. Prima inizia la miopia, più velocemente si evolve e per lungo tempo. La miopia non è grave in sé, ma oltre – 5 o – 6 diottrie, può diventare grave. In media, in soggetti predisposti, la miopia progredisce da -0,5 diottrie all’anno fino alla fine della crescita. Quando la progressione della miopia supera – 0,25 / -0,50 diottrie all’anno, è necessario intervenire.  l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sta incoraggiando i paesi a sviluppare strategie per prevenire l’alta miopia.

Bisogna sapere che non si puoi prevenire la progressione miopica, ma si puoi rallentarla. Soprattutto sui soggetti giovani.

Perche esiste la progressione miopica?

Le cause sono molteplici. Una bassa percentuale di miopia è genetica. L’ambiente gioca molto, lo stress e le emozioni possono influenzare. I nostri comportamenti sono cambiati. In passato, gli occhi dei bambini venivano usati solo per poche ore a scuola. Il resto del tempo, stavano giocando fuori. Oggi, appena si svegliano, a casa o in classe, usano schermi o tablet e questo, in condizioni che non sono sempre ideali. Il sistema visivo non ha mai tempo di rilassarsi, è sollecitato per tutto il giorno. Lo stress visivo aumenta con una vita sempre più dipendente del mondo digitale e quindi delle emissioni di frequenze di luce Blu-Viola.

All’esterno, il sistema visivo è sollecitato solo da oggetti distanti, è rilassante per gli occhi. Gli studi hanno dimostrato che le attività all’aperto possono ridurre la progressione della miopia dal 30 al 40%. I bambini dovrebbero trascorrere 90 minuti al giorno all’aperto.

Che ruolo hanno le nuove tecnologie digitali sulla progressione miopica.

L’occhio umano è progettato per la visione a distanza e non per il lavoro d’ufficio e la vita sedentaria. L’evoluzione delle nostre società implica una straordinaria sollecitazione del sistema visivo, che sta lottando per fornire tutti gli sforzi necessari. L’uso eccessivo dei media digitali e il rapido cambio di fissazione a varie distanze in brevissimo tempo non è naturale per gli occhi. Pertanto, il passaggio dallo schermo del computer alla fissazione a distanza può essere stancante e inefficiente. Esistono soluzioni oftalmiche come le lenti EYEZEN, utile a “supportare” la visione prossimale.

Ma ci siamo resi conto che il modo classico per compensare la miopia non è necessariamente il migliore. Quando un bambino miope indossa occhiali tradizionali o lenti a contatto, l’immagine percepita è chiara al centro della retina. Essendo l’occhio sferico, un “defocus” può essere creato alla periferia della retina, che stimola l’occhio ad allungarsi e aumenta la miopia. Influenzando la periferia della retina con altri tipi di compensazione, è ora possibile rallentare la miopia dal 30 al 50%. Risultati migliori si ottengono con le lenti a contatto che con gli occhiali.

Quali soluzioni per tentare di “rallentare” la miopia?

  • Una buona igiene visiva: Il controllo della miopia comporta anche nuove abitudini posturali, distanze di lavoro da rispettare e illuminazione adattata.
  • L’Ortocheratologia: L’ortocheratologia, o lenti notturne, è senza dubbio, ad oggi, il metodo più efficace e rilevante per correggere e rallentare la progressione miopica. Numerosi studi hanno mostrato un rallentamento della crescita che varia dal 32% al 100% in un periodo compreso tra 12 e 60 mesi.

    Le lenti ortocheratologiche vengono indossate di notte rimodellando la cornea durante il sonno. La loro geometria è progettata per rimodellare la parte centrale della cornea per correggere gradualmente e completamente reversibilmente la miopia e / o l’astigmatismo. Le lenti vengono rimosse ogni mattina al risveglio, la vista è chiara durante il giorno. Questo porto notturno consente di vivere liberamente durante il giorno senza la necessità di una correzione visiva (occhiali o lenti). Questo principio è reversibile quando si ferma l’uso delle lenti. 

    L’ortocheratologia offre la possibilità di vedere chiaramente, liberamente senza occhiali o lenti di correzione durante il giorno in qualsiasi circostanza, dalla mattina, al risveglio, per lo sport e la ricreazione, gli studi e il lavoro … Può essere raccomandata :

    – Per i bambini la cui miopia sta cambiando, studi che hanno dimostrato un’azione benefica.

    – Per gli sportivi.

    – Occupazioni che richiedono una buona acutezza senza compenso, come pompieri, parrucchieri, lavori di costruzione, commercio equestre …

    – Intolleranza e disagio alle lenti a contatto (pochi strappi, aria condizionata). Ciò evita il rischio di allergia, sensazione di secchezza oculare o polvere.

    – Per le persone che non sono pronte o che non sono buone candidate per la chirurgia refrattiva. È un’alternativa reversibile e sicura. Se la tua correzione si evolve, il nuovo obiettivo, leggermente modificato, ti darà una visione chiara.

    Il principio dell’ortocheratologia esiste da più di 40 anni per correggere la miopia.

 

  • Le lenti a contatto morbide Multifocali: Le lenti sono adattate con particolari geometrie che riproducono il defocus periferico ottenuto con le lenti ortocheratologiche senza i costi , sicuramente più elevate, delle lenti di notte. L’uso di lenti a contatto morbide multifocali è probabilmente un buon compromesso.
  • Soluzione farmacologiche: Vari ricercatori hanno anche usato antagonisti muscarinici non selettivi, come l’atropina, per il controllo della miopia, ma ciò non viene fatto senza effetti collaterali significativi. Sembra che l’effetto del trattamento diminuisca dopo il primo anno e che questo effetto non sia permanente. Tuttavia, sono stati riportati risultati promettenti con concentrazioni più basse di atropina. Ricordiamo che solo il medico-oculista è in grado di prescrivere tale soluzione.

    Un altro antagonista muscarinico selettivo, la pirenzepina, non influenza in modo significativo la messa a fuoco, non provoca una dilatazione significativa della pupilla e il rallentamento della progressione della miopia sarebbe di circa il 40%. La pirenzepina non è attualmente disponibile in commercio.